Costituire una branch (filiale)

Browse

Una branch, ovvero la stabile presenza di una società all'estero, è uno strumento efficiente per quelle aziende che intendono mantenere il proprio centro, amministrativo e di produzione, in Italia ma, allo stesso tempo, desiderano acquisire una presenza diretta sul mercato di riferimento, sia essa meramente rappresentativa quindi destinata a svolgere attività di vendita e distribuzione. In altre parole, la branch costituisce una sede fissa d'affari, vale a dire una sede secondaria o sede sussidiaria.

In linea di principio (sebbene specifiche osservazioni debbano essere svolte a seconda dello Stato e della legislazione vigente in quello Stato), una Branch (o Filiale) non ha una personalità giuridica distinta da quella della parent company italiana, che dunque resta, direttamente e senza limiti, responsabile per le obbligazioni assunte dalla Branch estera. Nondimeno, per poter operare sul mercato estero, la Filiale sarà tenuta a registrarsi presso gli uffici statali competenti e sarà soggetta alla normativa e alla regolamentazione locali.

Pro

La branch, strumento di presenza diretta nel paese target del processo di espansione, presenta diversi vantaggi rispetto alla scelta di esportare su detto mercato.

In primo luogo, questo strumento consente di attuare la produzione direttamente nel nuovo mercato, garantendo all'imprenditore di svolgere un adeguato controllo di qualità e uno studio più approfondito delle esigenze del mercato così come quelle dei nuovi clienti target. La diretta gestione della filiale e quindi lo svolgimento dell’attività di promozione, permetterà all'imprenditore di costruire rapporti solidi con la clientela.

In secondo luogo, avere una Filiale sul mercato inoltre farà apparire il produttore maggiormente affidabile ai consumatori e consentirà una più agevole gestione dei profili connessi all'assistenza tecnica sul prodotto.

Costituire una sede fissa d’affari in un mercato estero sarà una scelta ancora più efficiente qualora la società italiana sia proprietaria di un Brand già affermato nel paese target, poiché questo garantirà uno sviluppo più rapido del processo di inserimento nel paese, poiché già consapevole delle esigenze di tale mercato.

Contro

Comparata con la scelta di avviare un’attività di mero export, la scelta di costruire una sede secondario in un paese estero è ben più articolata. Una branch comporta rischi ben più consistenti, così come i costi. Questi ultimi non saranno solo relativi alle spese di costituzione/avvio della sede d’affari, ma altresì alle spese di gestione di tale sede, con annessa la necessità di ampliare in modo consistente la forza lavoro. Le spese, sia quelle di costituzione che di gestione, variano a seconda del paese estero nel quale si sceglie di costituire la sede secondaria.

Inutile citare la necessità, e perciò i relativi costi, di compiere approfondite e preliminari indagini sul mercato di riferimento al fine di non vanificare gli investimenti fatti. Le scelte riguardanti la strategia di penetrazione potranno essere anche supportante da società di consulenza ben radicate nei nuovi territori.

Attraverso la costituzione di una Branch, la società si espone a rapporti diretti con il mercato, divenendo perciò soggetta ad un maggior rischio di azioni legali.

Fiscalmente, inoltre, costituire una Filiale implica l’assoggettamento alla tassazione locale e la necessità di nominare un consulente fiscale o contabile.

 

Aggiornato il 19/05/2020